Tag: italiani

Troppo sangue oggi.

Oggi la cronaca di un delitto “incomprensibile”. Allucinante. Come se l’uomo fosse diviso in tante sottospecie e potesse uccidere, guardare la partita, gioire, tornare a casa indenne. Un caso di pazzia assoluta o un nuovo individuo?

Questo è quello che sappiamo, che ci hanno raccontato. Ma la realtà sarà così o dietro questa storia c’è altro?  E’ così assurdo il tutto che non si riesce nemmeno  pensare.

Hanno anche trovato (?) un altro assassino. Dopo tre anni di indagini attraverso  il DNA. Anche qui sangue innocente.

Sangue italiano,  donne, ragazze, bambini italiani.  Assassini italiani. Cultura maschilista, della violenza italiana,

Dove sono le voci dei difensori della famiglia, contro tutto quello che la disintegra?

Perché nessuno leva la sua voce contro questi uomini? Forse è più comodo pensare che sia un matto, incapace di intendere e di volere. Volere che cosa?

Prima una moglie, dei figli, una casa, il cliché dell’uomo arrivato. Poi l’azzeramento del passato attraverso la morte. Un tasto alt-canc che non esiste. E alla fine che cosa resta? un mucchio di parole, che saranno sommerse da altro sangue, domani o dopodomani.

E una parola anche per coloro che hanno accompagnato questi uomini nelle ultime ore. Tormenti dell’anma per non aver sa puto distinguere la pazzia o illusione di  “normalità”?  Perché nessuno riesce a decifrare i cambiamenti in modo utile per evitar questi drammi?

Il Grande Fratello live in ogni casa, bloccati dalla neve

La neve cade ancora, almeno qui e in giro non c’è nessuno. Tutti in casa, chiusi, aspettando che smetta prima di cedere al nervosismo. A questo punto ci vorrebbe una telecamerina che riprende la vita come si svolge nella realtà, senza copioni. Un bel esperimento sociologico, specialmente se l’appartamento è piccolo, gli abitanti molti e i confort pochi. Niente piscina , ma una banale vasca, neanche jacuzzi, forse una doccia con la tenda di plastica e le ochette. Non ho mai capito a cosa servono ma tant’è, ci sono. Vedrei bene anche un cucinotto  e la dispensa non troppo fornita  a causa delle continue incursioni dettate dalla noia e dal bisogno di sgranchirsi le gambe, togliendosi dal divano o dalla sedia del pc. Badanti chiuse anche nel tempo libero con il nonno che fraintende tanta disponibilità, coppie che si danno da fare sotto le coperte, ragazzini che litigano  per ogni cosa, coppie rodate che sono al limite della nevrosi, cani che abbiano per la loro passeggiata risicata, gatti nervosi che vagolano per la casa, tutti soggetti per una bella ripresa live del GF. Ci sarà anche qualche poeta felice dell’improvvisa fonte di ispirazione.  E bambini che cucinano con la mamma, ragazzini che mettno in ordine la loro camera o approfittano per recuperare qualche brutto voto e papà sempre a disposizione per aiutare tutti.

Il bello è che le famiglie sono di tanti tipi diversi, e le riprese potrebbero veramente dare un’idea dei veri italiani e stranieri, del loro modo di vivere, delle preferenze, e della meravigliosa differenza che c’è, altro che la monotonia del Gf  e anche la volgarità, modello tamarro. Buona domenica.

In omaggio alla grande