I maschilisti con la tonaca

Un prete o meglio il prete responsabile di una parrocchia attacca un manifesto nella bacheca della parrocchia e dice papale papale che le donne provocano e quindi il femminicidio è anche colpa loro. Da qui emerge un doppia valutazione sui preti, nel caso singolo, ma spesso anche in generale : le donne o sono come Maria ( che tra l’altro ha avuto un figlio da padre ignoto) o sono come Maddalena prima della conversione: si dice anche che fosse la moglie di Gesù ma qui siamo sulle ipotesi. La scusa poi è che la natura dei maschi è violenta e quindi no devono essere stuzzicati. Perché se li stuzzichiamo loro hanno il diritto di arraparsi e violentare e uccidere. Povero Gesù chissà dove sta adesso, chissà cosa penserebbe se scendesse sulla Terra dopo che il Papa, suo rappresentante ufficiale dice che la Paca è minata dalle coppie gay e dall’aborto e un suo prete afferma che le donne provano e vogliono essere uccise. I maschi quindi sono incapaci di controllarsi e se per loro il sesso è lecito per le donne no. Perché? Siamo di una specie diversa e inferiore?

Il problema è serissimo e non c’è tanto da sorridere, perché l’idea della donna succube, obbediente, oggetto e proprietà di un uomo sta penetrando nella mentalità maschile in tutto il mondo. E noi donne dobbiamo combattere di nuovo affinché sia modificato questo pensiero. Le donne che  sono pari agli uomini fanno paura, mettono in dubbio quella superiorità maschile storicamente avvallata dalla proprietà. Ma oggi, che non ci sono grosse proprietà da mantenere esistono i figli e il senso del possesso. E se ci si mette anche la chiesa con i suoi rappresentanti diventa difficile smantellare questi preconcetti. Non frequento la chiesa e ogni volta trovo un motivo valido per non farlo.

Per saperne di più

Annunci

8 thoughts on “I maschilisti con la tonaca

  1. Quello è da ricovero e basta. Io ho seguito 3 corsi di autodifesa e ti assicuro che devono solo provarci, si troveranno contro la rabbia per tutte le donne uccise e umiliate in una sola persona!

    Buon venerdì!

  2. La mia breve ma intensa carriera di teatrante ha incontrato due volte Dario Fo, prima con “La signora è da buttare” e poi con “La Marcolfa” (riambientata a Langhirano).

    Ci sono degli stralci del teatro di Fo che non abbisognano di altri commenti.

    Come wuesto qua.

  3. La chiesa è sessuofobica da sempre, e la donna è ancora ritenuta responsabile del peccato commesso da Adamo. Purtroppo non c’è niente di nuovo, nonostante le lotte femministe, le quote rosa e tutti i discorsi sulla parità dei sessi. E se in tanti, donne e uomini, hanno espresso la loro indignazione per le parole di quel mentecatto, molti altri e, sono sicura, anche donne, avranno assentito. Sì, bisognerebbe scendere in piazza, andare a manifestare davanti al Vaticano, fare un gran casino, cattolici e non, credenti e non. Donne e uomini.

    • @Milvia ho come il dubbio che non importi molto alla società in generale troppo concentrata a sbarcare il lunario. Ma se c’è da scendere in piazza lo farò di nuovo, perché le conquiste delle donne non sono mai definitive. Ciao Rita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...